Banner
Banner
Gallery

Il Papero nel pallone

Dopo anni passati a digitare sui polverosi e appicicaticci (?) tasti delle serie inferiori, ecco arrivare anche per me, come per la mia squadra del cuore, la Promozione.
Ossia la proposta da parte dei grandi capi, di una personale rubrica sui temi tecnico-tattici delle partite del Cesena. Eccomi dunque di colpo diventare commentatore di serie A...
Spero di essere all'altezza dell'incarico assegnatomi e di dare spunti di riflessione e discussione interessanti, tenendo sempre presente che il calcio è il massimo delle scienze inesatte, e ognuno vede una sua personale partita, come testimoniano anche i commenti dei veri addetti ai lavori sulla stampa o le emittenti televisive.

Dopo anni passati a digitare sui polverosi e appicicaticci (?) tasti delle serie inferiori, ecco arrivare anche per me, come per la mia squadra del cuore, la Promozione.
Ossia la proposta da parte dei grandi capi, di una personale rubrica sui temi tecnico-tattici delle partite del Cesena. Eccomi dunque di colpo diventare commentatore di serie A...
Spero di essere all'altezza dell'incarico assegnatomi e di dare spunti di riflessione e discussione interessanti, tenendo sempre presente che il calcio è il massimo delle scienze inesatte, e ognuno vede una sua personale partita, come testimoniano anche i commenti dei veri addetti ai lavori sulla stampa o le emittenti televisive.

Il bruco e la farfalla

Rubriche - Il Papero nel pallone

Devo ammettere di aver vissuto in modo particolarmente intenso e con intimo travaglio, le vicende quasi romanzesche di questo incredibile campionato che sta per passare agli archivi.
In particolar modo la sofferta avventura di Massimo Ficcadenti, alla guida della nostra amata compagine, al quale temevo di aver affibbiato un "imprimatur" ingombrante ed eccessivo, con quel neologismo che costituiva il titolo del mio secondo pezzo di questa rubrica, a seguito dell'incredibile (oggi più di allora, considerando che i rossoneri dopo Cesena hanno perso solo una seconda volta in trasferta, nella fatal Palermo) vittoria sul Milan.

Leggi tutto...

 

Laboratorio Cesena

Rubriche - Il Papero nel pallone

A volte ci capita di incontrare persone antipatiche per le più svariate ragioni. Man mano che poi le conosciamo, questa antipatia si affievolisce mentre con altre no. Addirittura l'antipatia diventa quasi insopportabile, proprio quando non riusciamo a darcene una ragione: perchè? Ci sono delle cose di Noi stessi che non ci piacciono: che non abbiamo mai accettato; possono essere fisiche, oppure caratteriali. Specialmente per i 'difetti caratteriali' è difficile che ci si renda conto quanto possano, nel tempo avere pregiudicato il nostro benessere, la nostra felicità, anzi, con il tempo, questi difetti abbiamo tentato di scordarceli, di non farci caso.

Leggi tutto...

 

Cesena...L'accendiamo??

Rubriche - Il Papero nel pallone

 

Il leit motiv degli ultimi dopo-partita, l'espressione ricorrente tra i commentatori ufficiali, compresi quelli appartententi alla neofita risma dei "cazzari", nonchè tra gli stessi tifosi, è stata la seguente: "...è una squadra spenta...". E' questa l'impressione che se ne è ricavata infatti, a partire dalla gara di Lecce, per finire a quella di Napoli, con lo sconcertante intermezzo della partita casalinga col Catania, quella che doveva essere la madre di tutte le partite, dalla quale è scaturita la madre di tutte le mozzarelle..che qualcuno ha addirittura sospettavo trattarsi di "torta", tanto impalpabile è stata la prestazione offerta dalla squadra, al cospetto di una diretta concorrente passibile di sorpasso.

Leggi tutto...

 

L'insostenibile pesantezza dell'essere (cesenate)

Rubriche - Il Papero nel pallone

Sottotitolo: (Cese)nati per soffire.
Mamma mia che fatica ragazzi! Eh sì, l'ultimo trittico di partite ha messo seriamente a dura prova il sistema nervoso degli stoici tifosi bianconeri. Al secondo autogoal consecutivo di Pellegrino, giunto puntualmente in zona recupero o quasi (adesso abbiamo deciso di sfruttare anche il recupero del primo tempo per prendere goal), preceduto dalla sconfitta con la Roma al 90° su autogoal dello stesso difensore, e dalla sconfitta nella prima uscita a San Siro contro l'Inter, con un altro goal nel recupero del primo tempo, dopo aver rimontato due goal di svantaggio, al secondo autogoal conscutivo di Pellegrino dicevo, un sms di un amico sintetizzava più o meno il mio stato d'animo, e penso quello di tanti altri appassionati cesenati. Il testo era: "Non ce la faccio più".

Leggi tutto...

 

La legge di Max

Rubriche - Il Papero nel pallone

"Se qualcosa può andar male, lo farà". Questo è l'assioma principale della cosiddetta "Legge di Murphy", un compendio ironico e dissacratorio di frasi, il cui intento è di deridere ogni negatività che il quotidiano propone, al fine di esorcizzarle.
A questo assioma hanno fatto poi seguito tutto una serie di postulati, paradossi e leggi correlate, che raccolte in un volumetto hanno costituito a partire dagli anni '80 una vera enciclopedia della sfiga.
Ecco, credo che l'autore di questo geniale suddidiario della catastrofe umana, tale Arthur Bloch, se di passaggio in Romagna nell'ultimo mese, avrebbe avuto materiale per integrare il suo volumetto di nuovi assiomi, e soprattutto di un nuovo personaggio, Massimo Ficcadenti, in arte Max.
Ad esempio.... Legge di Max: "Se una squadra deve segnare al 92° sarà sempre quella avversaria"; assioma di Ficcadenti: "Se non fai sostituzioni ti infamano, se le fai, dovevi togliere un altro"; paradosso del Mister: "Tutte le volte che ho messo Lauro abbiamo perso, a Verona ho preferito spostare Von Bergen e abbiamo perso lo stesso"; postulato di Massimo al paradosso del Mister: "Se Del Neri fa giocare un difensore centrale, Sorensen, terzino destro contro la Roma è un mago (perchè non ha perso), se io sposto Von Bergen per 15 minuti contro il Chievo sono un incompetente! (perchè ho perso)".

Leggi tutto...

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 3

Questo sito web utilizza cookies di profilazione di terze parti per inviarti pubblicita' e servizi in linea con le tue preferenze e per migliorare la tua esperienza. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque elemento sottostante, acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più guarda le nostre privacy policy.

Accetto cookie da questo sito.